Passaggio di proprietà
Il passaggio di proprietà è un processo obbligatorio che deve essere effettuato quando si cambia la proprietà di un veicolo. Il passaggio di proprietà, o trasferimento, è la procedura legalmente necessaria per trasferire la proprietà dal vecchio al nuovo proprietario. Deve essere svolta con precisione e tempestività in modo da garantire che il nuovo proprietario possieda effettivamente il veicolo e possa avvalersi delle relative garanzie. Il costo passaggio di proprietà auto varierà a seconda del tipo di veicolo, della sua età e della quantità di documentazione richiesta dalle autorità competenti.

Costo passaggio di proprietà

Quanto costano le spese di passaggio di proprietà dipende dalla regione in cui si trova l’auto e dal tipo di veicolo. In generale, la tassa per lo svolgimento delle pratiche amministrative ammonta a circa 200 euro, anche se può variare leggermente da una regione all’altra. In alcuni Stati esistono anche ulteriori oneri fiscali che vanno calcolati prima dell’acquisto del veicolo. Inoltre, è necessario considerare eventuali garanzie accessorie come il bollo pagato fino alla data di passaggio di proprietà o l’assicurazione contro terzi obbligatoria. Per essere propriamente informati su quanto costerà procedere con le pratiche relative al passaggio di proprietà della vostra auto, rivolgetevi direttamente al servizio clienti della vostra Regione o Provincia Autonoma o alle agenzie specializzate in questo tipo di pratiche che potrete trovare online.

Passaggio di proprietà costo e come fare

Vediamo innanzitutto quali sono i documenti necessari per iniziare il procedimento del passaggio di proprietà, qualora vogliate affrontare tutto in maniera autonoma.
  • Certificato digitale di proprietà: questo documento viene rilasciato dal Pubblico Registo Automobilistico;
  • libretto di circolazione: fondamentale per vendere la proprietà;
  • codice fiscale;
  • modello TT2119 di Autocertificazione: disponibile presso gli sportelli telematici STA;
  • carta d’Identità di chi vende.
Una volta in possesso di tutti questi documenti può finalmente essere prodotta la dichiarazione di vendita, che viene impressa proprio dietro al certificato di proprietà. Tutto questo ha un costo di massimo 200 euro, anche se in media, affidandosi ad una buona agenzia si possono spendere anche 100-150 euro per le pratiche. Ma i costi non finiscono qui, perchè i bolli e le imposte per effettuare il passaggio formano un totale di 82,20 euro, oltre ai quali si aggiungono anche l’ITP. Di conseguenza, si può arrivare a spendere circa 250 euro in base alla provincia di riferimento.

Le sanzioni

Attenzione: è obbligatorio per legge effettuare il passaggio di proprietà. Quindi, sono previste gravi sanzioni per coloro che non rispettano la legislazione e la procedura del suddetto. La multa in caso di assenza di passaggio di proprietà della vettura va da un minimo di 727 euro ad un massimo di 3.629, una cifra ben superiore rispetto a quella della semplice disciplina del passaggio. A regolare le sanzioni è l’articolo 94, appartenente al Codice Stradale. Se non si fa in tempo a fare il passaggio, ma si è in buona fede, le multe sono comunque piuttosto salate e arrivano anche a toccare i 1.800 euro. Per questo motivo, è consigliabile recarsi da un concessionario e lasciare che sia lui a svolgere il prima possibile le pratiche necessarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *